Via Metaponto, una festa per far vivere il quartiere

Ieri pomeriggio, via Metaponto è stata chiusa al traffico per poterla vivere e festeggiare tutti insieme. Un ricco programma e la partecipazione di tanti giovani e meno che vivono la realtà di una Capitale sempre più difficile. Tutto è partito dalla nuova pavimentazione dei marciapiedi e dai nuovi alberi piantati lungo la via grazie al costante impegno di un Comitato molto attivo sul territorio. E ieri pomeriggio le tante foto storiche lungo la strada ci hanno ricordato il glorioso passato di un quartiere che sta perdendo la propria identità. Una grande vittoria di tutto il Comitato, una folta partecipazione degli abitanti del quartiere. Il desiderio di conoscersi e riconoscersi l’uno nell’altro, facendo incontrare bisogni e risorse tra vecchi e nuovi abitanti creando una città aperta e accogliente, affermando che più le vie sono vissute più sono sicure per tutti.  In una città che sta perdendo i propri pezzi,  il segreto di via Metaponto sono però le persone:  quelle che vivono nel quartiere e si prodigano per la loro zona. E allora eccoli tutti in strada, il gruppo scout Roma 113, il Comitato di via Metaponto, il comitato Mura Latine, l’esibizione delle ragazze della ginnastica artistica, danze, balli e musica, tanto cibo preparato direttamente dagli abitanti della strada. Poter vivere il proprio quartiere nel migliore dei modi è legato a molti fattori, ma alla base di tutto c’è il valore umano, una risorsa da tenerci molto stretta.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.