Biblioteca Mandela: “Molti nomi ha l’esilio”

Giovedì 4 aprile 2019 dalle ore 17.30 alle 19 la Biblioteca Nelson Mandela in via La Spezia, 21 presenta l’antologia poetica Molti nomi ha l’esilio, a cura di Anna Fresu, Kanaga Edizioni.

Intervengono Anna Fresu e Cheikh Tidiane Gaye e i poeti Jorge Canifa AlvesPaola CaramadreRenato CasolaroLucia CupertinoClaudio Maioli.

Dodici poeti, diversi per età, formazione, origine, percorso lavorativo e letterario, declinano i molti nomi della parola “esilio” secondo la propria sensibilità ed esperienza. Cinquantacinque poesie e un racconto in versi che esplorano i tanti temi legati all’esilio, reale o metaforico, vissuto, immaginato, intimo, sociale, cosmico in cui il dolore trova sfogo e a volte speranza; in cui, a volte, anche il ritorno inatteso o indesiderato è possibile.

Molti sono i modi in cui possiamo declinare la parola “esilio”. Esilio è essere costretti ad abbandonare la propria terra, la propria casa, i luoghi cari e gli affetti, le tradizioni, la lingua; esilio è il confino, la perdita delle libertà personali; esilio è la lontananza da un luogo amato e rimpianto, la perdita di una persona cara, la sua assenza, la separazione; la rinuncia a qualcosa a cui si teneva, a uno stato di grazia,  che si è dovuto abbandonare, a una parte di noi che non ci appartiene più; esilio è il distacco, l’allontanamento da una società, da un mondo nel quale non ci si riconosce più. Esilio è tagliare con la propria storia, con il proprio passato. Esilio è guardarsi dentro, scoprire la propria fragilità e, a volte, trasformarla in forza.

Biblioteca Nelson Mandela
via La Spezia, 21 – Roma

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.