Pigneto Città Aperta

1

Spontanea nella partecipazione di autori e di artisti. Collettiva nell’impegno a realizzarla. Inclusiva nel coinvolgere associazioni attive sul territorio. Corale nell’organizzazione degli eventi. Sostenibile per il quartiere e i suoi abitanti. Senza alcuno scopo di lucro per i promotori. Accessibile e gratuita per tutto il pubblico. Pigneto Città Aperta è una festa rionale e un esperimento realizzato dal basso, dai cittadini che hanno a cuore il quartiere e si schierano contro i meccanismi di consumo e profitto che rischiano di deturpare irrimediabilmente il wellfare di abitanti e frequentatori.

La sesta edizione di Pigneto Città Aperta si terrà venerdì 15 Luglio e sabato 16 Luglio, posticipata a quei mesi estivi in cui la città tende a svuotarsi e le strade del Pigneto rischiano più che mai di diventare terra di nessuno, soprattutto nelle zone altrimenti investite dalla movida serale. Tante luoghi, tutti all’aperto, sparsi nel quartiere. Una pillola di Rave Letterario in Piazza Nuccitelli-Persiani, tra reading di prosa e di poesia, stand-up comedy e corti teatrali. Il Parco del Torrione dedicato alla musica con body-percussions, concerti acustici, Titubanda, Murga, brass band e gruppi di samba, tutto ad impatto zero e senza amplificazione. Strade con tornei di carte per gli anziani e aree verdi dove parlare di sostenibilità e piantare alberi coi bambini. Mostre personali e collettive inaugurate nel suggestivo cortile della Biblioteca Comunale Mameli. Spettacoli di strada e di arti circensi distribuite lungo l’area pedonale. E a Piazza Copernico una piccola arena cinematografica, in un quartiere tanto amato dai registi, dove purtroppo i cinema vengono chiusi e non riaprono più.

Tutto questo sarà gratuito e orizzontale. Non ci sarà alcuno scopo di lucro, né alcun sostegno economico. Il festival è uno dei più importanti esperimenti in Italia nell’ambito della produzione di eventi culturali D.I.Y. (do it yourself, cioé “fai da te”) e, di sicuro, è pure uno dei più articolati e ambiziosi progetti nella città di Roma. Gli artisti partecipano a titolo gratuito, i promotori sono volontari e gli eventuali fabbisogni sono messi in campo spontaneamente da associazioni, da privati cittadini e da esercizi pubblici, al solo scopo si sostenere il progetto e proteggere il quartiere.

Se sei un cittadino che vuole dare una mano, un artista che vuole partecipare o un collettivo che ha un’idea da proporre a Pigneto Città Aperta, contatta tempestivamente il Trauma Studio. Non c’è una data in cui si chiude la raccolta di adesioni e di proposte. Questa è anche la tua festa, quindi capiremo insieme come includere una nuova idea o dove può essere più determinante il tuo aiuto.

Per costruire una città alternativa e per assicurarci un futuro più sostenibile, si deve iniziare col fare scelte differenti e intraprendere percorsi inesplorati.

PROGRAMMA DI VENERDI’ 15 LUGLIO
https://goo.gl/5XGWMl
PROGRAMMA DI SABATO 16 LUGLIO
https://goo.gl/uCuQLr

www.traumastudio.org
[email protected]

 
 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.