Via Terni: Alberi sui marciapiedi “strangolati” dall’asfalto

 

Imprigionati nel catrame fino al tronco. Così si presentano gli alberi di via Terni, lì dove lo strato di manto stradale è stato appena rifatto senza alcun riguardo per le radici degli alberi.
Hanno imprigionato le piante, e molto probabilmente le radici non respirando più cercheranno spazio rompendo presto il manto stradale appena rifatto. Questo è un modo selvaggio di cementare le strade a dispetto di tutto ciò che ha vissuto per quasi un secolo senza problemi.  E’ possibile che quando si apre un cantiere a Roma manca sempre un controllo e un  coordinamento tra i  soggetti, a discapito del poco verde rimasto in zona?

(Foto gruppo fb Appio Latino Tuscolano IX)

 
 

Share

Una risposta a Via Terni: Alberi sui marciapiedi “strangolati” dall’asfalto

  1. Davide scrive:

    Il catrame non è più usato nell’asfalto. Adesso si usa il bitume che è un derivato del petrolio. Il catrame è un derivato del carbone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.