Via Fortifiocca: la voragine si allarga, traffico impazzito e rischio evacuazione

bucabucabuca

Si aggrava la situazione in via Denina dove tre giorni fa è stata scoperta una grossa voragine nel sottosuolo, forse provocata dall’erosione del terreno causato da infiltrazioni d’acqua. E ora tra via Fortifiocca e via Denina i vigili del fuoco hanno svolto un altro sopralluogo visto che l’enorme buca si trova proprio a ridosso di un palazzo. Tutta la zona è stata transennata, alcune strade sono state chiuse con notevoli ripercussioni sul traffico nel quartiere. I vigili del fuoco non escludono che possa essere necessario nelle prossime ore evacuare l’edificio in attesa che venga chiarita la natura della voragine e se possa aver avuto qualche conseguenza anche sulla stabilità del palazzo. Già nei giorni scorsi i pompieri avevano fatto intervenire gli specialisti del Saf, il gruppo speleo-alpino-fluviale, che si sono calati all’interno della voragine, profonda alcuni metri, per verificare la situazione e individuare eventuali danni. La strada è stata chiusa al traffico, alcune abitazioni sono rimaste senza acqua, inoltre è stata deviata la linea dell’ autobus 87. Gravi disagi per gli automobilisti a causa del caos creato per i lavori di ripristino.

Riportiamo il comunicato di aggiornamento della Presidente del Municipio VII:

“AGGIORNAMENTO situazione Via Tommaso Fortifiocca, angolo via Denina.

Tutti gli organi preposti – Vigili del Fuoco, Polizia Locale, Simu, Ufficio Tecnico, ACEA Acqua, ACEA Luce, Italgas- ciascuno per la parte di propria competenza, sono presenti sul posto al fine di controllare e definire, previa adozione di tutte le procedure e gli accertamenti tecnici necessari, eventuali criticità inerenti l’intervento in atto. Contestualmente si sta operando mediante il riempimento di materiale versato dalle betoniere al fine di poter procedere alla messa in sicurezza dell’area interessata dal dissesto idrogeologico, intervenendo altresì nelle aree circostanti mediante appositi mezzi meccanici atti a monitorare con sondaggi mirati alla possibile evoluzione della problematica indicata. Pe quanto concerne la continuità del servizio di approvvigionamento idrico di quei manufatti per i quali si è reso necessario sospenderlo, sono presenti sul posto mezzi Acea idonei ad assicurare mediante autobotti il suddetto rifornimento. Alle ore 15 i convenuti di tutti gli uffici interessati saranno presenti per una programmazione temporale diretta alle diverse necessità dell’intervento, indispensabile per la più completa e nel contempo celere ed efficace soluzione del problema presentatosi.”

 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.