Via Casoria: calci e pugni al portone della sua ex, arrestato

Tutto è successo ieri sera in via Casoria, dove  i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti a seguito di numerose chiamate di residenti preoccupati arrestando un romano di 30 anni, nullafacente e con precedenti, con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e violazione degli obblighi relativi alla sorveglianza speciale. Stava prendendo a calci e pugni il portone dell’ex compagna. Poi le minacce ai carabinieri intervenuti sul posto. Il 30enne, invitato a fornire i documenti per l’identificazione, si è rifiutato. Non solo: ha rivolto frasi ingiuriose e minacce ai militari. Dagli accertamenti in banca dati è risultato essere sottoposto alla sorveglianza speciale. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

(Foto repertorio Toscano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.