San Giovanni: due baby rapinatori arrestati dai carabinieri

1

Erano il terrore delle comitive dei ragazzini che spesso stazionavano in Piazza Re di Roma o nei giardini di San Giovanni. Bulletti che infastidivano le loro vittime per poi rapinarle. Nonostante l’età adolescenziale erano già conosciuti dalle forze dell’ordine. Dei due ragazzini finiti in manette, infatti, il diciassettenne era già una vecchia conoscenza dei carabinieri che lo avevano già arrestato per rapina nei confronti di altri adolescenti.
Il loro modus operandi delinquenziale, era sempre lo stesso. Nonostante l’apparente aspetto rapinatori in erba, data anche la giovanissima età, nelle rapine utilizzavano metodi violenti. Prima accerchiavano la vittima prescelta e dopo averla insultata verbalmente la costringevano a farsi consegnare denaro e telefoni cellulari. Uno il colpo per ora accertato dai carabinieri messo a segno dal duo, ma non si esclude che possano aver colpito anche altre volte sempre tra persone in giovane età all’ uscita dalle scuole o nelle comitive della zona. Una pattuglia li ha arrestati dopo aver ricevuto una richiesta d’ aiuto da parte di tre ragazzini di età compresa tra i quindici ed i sedici anni, che erano stati rapinati in via Emanuele Filiberto. La refurtiva è stata riconsegnata giovani proprietari dai carabinieri.

   

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.