Piazza Ragusa: “La Città della Pizza”, un grande evento con tanti se e tanti ma!

Foto Roma Pulita!

L’evento che si è tenuto a Piazza Ragusa con i suoi 3 giorni alla promozione delle tante sfaccettature della pizza ha avuto sicuramente dei riscontri positivi , uno fra tutti la valorizzazione di un ex deposito Atac che negli anni ormai stava andando in malore portando degrado in tutto il quadrante. Ma ovviamente non è esente da critiche mosse sopratutto per la gestione del parcheggio selvaggio e dei pochi controlli tenuti fuori e dentro la struttura. Riportiamo alcune riflessioni firmate da Giorgio Gonnella e pubblicate nel gruppo “Quelli di piazza Ragusa e dintorni”

Ieri ultimo giorno della pizza a Piazza Ragusa… un evento.che ha visto cucinare per migliaia di cittadini romani che si sono riversati in questa ex rimessa di autobus per gustare la buona e meravigliosa Pizza Italiana e nel stare insieme. Molti, purtroppo, non hanno utilizzato il mezzo.pubblico malgrado che qui a Piazza Ragusa abbiamo.treno urbano, 2 fermate delle 2 metro cittadine la A e la C, inoltre 3 linee autobus . Purtroppo moltissimi hanno usato.la propria auto e hanno parcheggiato ovunque in doppia fila ecc. Gli operatori della pizza che sono i clienti affittuari della Ninetynine srl hanno usato le due piazze ( Ragusa e Asti) per parcheggio selvaggio e ci hanno anche viaggiavano come meglio credevano infatti abbiamo notato che viaggiavano contro mano e bloccavano i parcheggi de disabili, Insomma tutti.al fi fuori.del codice della Strada… e il tutto.nell’assenza dei vigili urbani è di altre autorità predisposte all’ordine e al rispetto delle leggi. Ma anche dentro.l’edificio.le cose non cambiano infatti come vedete dalle foto.fatte dagli abitanti ed inviatoci si cucina e si somministra cibo.in.ambienti non adeguati senza il rispetto delle norme della circolazione dell’aria e del suo ricambio, delle canne fumarie per i forni e cucine per la cottura dei cibi, le norme di igiene e salute pubblica per la somministrazione dei cibi, infine senza i servizi igienici adeguati e A norme vigenti per i disabili, anche l’ingresso è fuori norma per il passaggio delle sedie a rotelle …. tutte norme chieste ai nostri esercizi commerciali … dove sono le autorità predisposte dei NAS, della Asl e del municipio? Non ne abbiamo.notizia ma forse perché eravamo troppo indaffarati e distratti a parcheggiare le nostre auto per tornare a casa dopo il.lavoro all’anagnina e a Montecompatri, stressati per i tempi di attesa… Ora dovremo anche sopportare .quelle/i contenti di aver mangiato.la pizza nell’edificio di architettura industriale imbrattandolo di.promotori e odori.di pizza ( perché senza areazione adeguata si forma compressione dei fumi e puzza tutto) che ci diranno di tacere e accettare perché è bello che noi non usiamo.la macchina… così la usano solo loro quelli che vengono a mangiare la pizza e quelli che sono i.pizzettari che la vendono. Credo che sarebbe ora che , se ancora esiste, una autorità municipale e comunale che governi il territorio si faccia vedere non solo per la campagna elettorale!

   

4 risposte a Piazza Ragusa: “La Città della Pizza”, un grande evento con tanti se e tanti ma!

  1. stefano scrive:

    Secondo me all’evento neanche ci sei stato. La sala era piena di canne fumarie una per forno e perfettamente areata.. Oltre a parcheggio selvaggio c’era anche chi si metteva le dita nel naso ma nessuna autorità è intervenuta un vero scandalo. Il livello d’igiene era quello tipico del cibo da strada.

  2. elisabetta rotolini scrive:

    E, se invece degli eventi, una tantum, si trasformasse l’ex rimessa in una sorta di “milonga”, dove è possibile ballare i cosiddetti balli lisci, con una organizzazione sponsorizzata da qualche grosso ristoratore (magari specializzato anche in pizza) e dove poter trascorrere piacevoli pomeriggi e sere, anche durante la settimana e non solo la domenica, una sorta di villaggio danzante, dove è anche possibile mangiare?

  3. Teuta scrive:

    Usà l’85??? Che sei scemo,….? Mica stamo a Milano! Lo sai che a Roma pià li mezzi è considerato da zingari? da Rumeni morti de fame e da negri?
    Aho a Roma si sei inne devi usa “aa maghina mia aho….aaa maghina mia…” quale altra nazione ti permette di stritolare il pedone sulle strisce e poi riguidare dopo una settimana? Dove altro li prende questo paese 100 miliardi di evasione fiscale se non con le uniche tasse che l’italiano non può evadere, cioè le tasse sulla benzina? Sì so’ arivati…. mo fanno i “green”…ma beati a voi

  4. Cosimo scrive:

    Continuando a lamentarci di tutto la città verrà abbandonata sempre di più a se stessa. Io all’evento ci sono stato sia venerdì sia domenica, e ho mangiato delle ottime pizze, pur facendo delle file immani. Ben vengano sempre nuovi eventi! Chi vuole e ha i soldi ci va, gli altri rimangano a casa senza rosicare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.