Pedonalizzazione: si torna a parlare di via La Spezia

san-giovanni-1Di fronte alle pressioni dei cittadini di zona, supportati anche dalla campagna stampa condotta da “Appioh”, sembrerebbe finalmente abbandonata – salvo sorprese dell’ultima ora – l’idea di chiudere totalmente viale Castrense al traffico automobilistico mentre, con più lungimiranza, si punterebbe – come da progetto iniziale – a ridurre il traffico su via La Spezia. E’ quanto dichiara a Romatoday il consigliere Emiliano Cofano (Sel), presidente della Commissione Lavori Pubblici del Municipio VII.

Il nuovo progetto mirerebbe non più, dunque, alla contestata chiusura di viale Castrense tra via Nola e piazzale Appio, decisione ironizzata anche sul Corriere della Sera, ma del tratto stradale che da piazzale Appio s’immette su via Taranto, e da via Taranto va su via La Spezia, cioè allargando l’area pedonalizzata per la nuova stazione della metropolitana C in largo Brindisi.

Al vaglio del Consiglio municipale anche un percorso ciclopedonale. “E’ stato elaborato dal gruppo di architetti che fanno parte dell’Associazione Sottovuoti. E’ un percorso, un anello che da piazza San Giovanni prosegue per via La Spezia e da lì, passando per Piazza Lodi, raggiunge Villa Fiorelli. Segue poi fino a piazza Ragusa ed infine, tramite via Taranto, si ricongiunge a piazza San Giovanni”.

I progetti in questa città non sono mai mancati, si spera soltanto che quelli più sensati possano trovare applicazione.

Il Municipio VII dirà la sua il primo marzo 2016. Siamo pronti per valutare cosa partorirà il parlamentino di Cinecittà.
 
 
 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.