Nonostante le promesse della Raggi, il progetto “San Giovanni” va avanti

Nessuna retromarcia a San Giovanni. Gli abitanti e i cittadini che tutti i giorni attraversano quel quadrante fondamentale della viabilità romana, ingresso/uscita della Tangenziale Est, quindi dell’Olimpica e del tratto urbano della A24, sentono odore di presa in giro. Doppia presa in giro. La prima quando il Campidoglio ha messo in atto una “delirante” rivoluzione del traffico, paralizzando la circolazione e “isolando” una strada con un multipiano (con buona pace di chi ancora investe in una città da cui tutti scappano); la seconda quando la sindaca Raggi, intervenuta sul posto, ha dichiarato urbi et orbi che il Campidoglio sarebbe tornato sui propri passi, “rivedendo il progetto”. Bene. Il cantiere su via La Spezia sta andando avanti. Su via Monza sono state disegnate nuove corsie. I lavori su via Pozzuoli sono stati ultimati. Tutto sta procedendo come da progetto originario.

In sintesi: nessuna marcia indietro. È trascorso un mese – era il 22 febbraio scorso – dalla promessa della Sindaca e alle parole non sono seguiti i fatti.

Sergio Iacomoni (Movimento Storico Romano)

Ecco il link del video postato su Fb dalla sindaca con le dichiarazioni sul progetto da rivedere, a seguito di un sopralluogo sul posto: https://fb.watch/4jgY4_XlQm/

Ed ecco i link del 18 maggio 2020 con la descrizione e la pianta dei lavori. È sufficiente confrontare il progetto originario con la situazione attuale per rendersi conto che non c’è stata la marcia indietro: Roma Capitale | Sito Istituzionale | Parte nuovo progetto viabilità La Spezia-Taranto, quartiere San Giovanni cambia volto (comune.roma.it)

depliant_LaSpezia_Taranto.pdf (comune.roma.it)

Share

Una risposta a Nonostante le promesse della Raggi, il progetto “San Giovanni” va avanti

  1. SEBASTIANO scrive:

    Fa benissimo ad andare per la sua strada! A furia di sentire comitati e proposte nuove si finisce con l’impantanarsi e non andare avanti con i lavori. Bisogna imporsi e basta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.