Inizia la fase 2, bus e metro a numero chiuso

Situazione bus. Le corse del trasporto pubblico sono garantite fino alle 23.30 ma i posti disponibili sono limitati: a monitorare le presenze, fino ad un massimo del 50% della capienza, saranno sia il contapersone a bordo (già presente su 500 vetture Atac) che il personale di servizio come i controllori o i volontari della protezione civile. I sedili sono stati già contrassegnati per garantire la distanza di sicurezza. Per quanto riguarda i passeggeri della metro, si posizioneranno sui segnali a terra sperimentati alla fermata di San Giovanni. Difficile garantire l’obbligo di mascherina, visto che il personale Atac non è autorizzato ad imporle né a lasciare fuori gli utenti.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.