Incendi cassonetti: anche a fine anno ha primeggiato l’Appio-Tuscolano

RoghiE’ il territorio del VII Municipio, insieme a quelli del IV e X, quello più colpito dai roghi di cassonetti anche a fine anno, dopo che già nelle settimane precedenti si erano verificati numerosi casi di incendi. E’ quanto prende conferma da una nota dell’Ama.

“Sono circa 50 i contenitori stradali, per la raccolta differenziata e per i materiali non riciclabili, danneggiati in modo irreparabile e resi non fruibili a seguito di incendi tra la fine del 2018 e il Capodanno 2019 – si legge nel testo. E’ il frutto dei rilievi tecnici effettuati a Roma dalle strutture operative Ama. L’azienda ha già sporto o sta per sporgere denuncia. Ama provvederà al più presto a sostituire i cassonetti bruciati che però, essendo catalogati come rifiuti combusti, necessitano di particolari procedure di rimozione.

“Gli incendi ai danni di strutture e attrezzature al servizio della raccolta dei rifiuti – afferma il presidente di Ama, Lorenzo Bagnacani – costituiscono un fenomeno estremamente grave e dannoso per l’intera collettività, che stiamo cercando di contrastare in tutti i modi, d’intesa con l’amministrazione di Roma Capitale. Voglio ringraziare i Vigili del fuoco, che sono intervenuti su segnalazione dei nostri preposti o di cittadini attenti, evitando in taluni casi danni più gravi. Atti di vandalismo, gratuiti e irresponsabili, oltre a mettere a rischio la sicurezza del personale Ama, arrecano un danno economico e logistico ai romani, per cui assicuriamo la nostra più totale collaborazione alle autorità di vigilanza e controllo – conclude Bagnacani.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.