Villa Fiorelli riaperta “Alla chetichella”!!!

Dal Comitato di Quartiere Tuscolano-Villa Fiorelli riportiamo:

Qualcuno, non si sa bene mandato da chi, questa mattina – 4 dicembre – ha aperto i cancelli della villa storica tra la sorpresa generale dopo l’annuncio dell’inaugurazione (poi rinviata) da parte della Sindaca che a giugno scorso aveva “festeggiato” con noi l’inizio lavori.
Visto che come CdQ non ci è mai stato consentito durante i lavori di fare un “sopralluogo”, lo abbiamo fatto prontamente questa mattina. I risultati di questo giro sono qui illustrati e a tutti è parso essere stato fatto un lavoro in fretta e furia. Iniziamo con il dire che una villa prima di aprire ai cittadini, ai bambini, dovrebbe essere pulita: perfino gli scivoli per i bimbi erano sporchi e la pulizia intorno non è stata fatta con il rischio di scivolare sul fogliame bagnato.
Lasciando un attimo da parte lo “SCONCIO” del Centro Anziani che trattiamo a parte, si notano subito le seguenti anomalie, fatto salvo ulteriori approfondimenti.
Ci era stato detto, ai primi dell’anno durante la visita della Commissione Ambiente capitolina in villa, che sarebbero state mantenute le vecchie panchine storiche con ricambio solo delle sedute e spalliere in legno (abbiamo il video di quel giorno) mentre le panchine istallate in ferro verniciato si stanno già “scorticando” a dimostrazione del fatto che il materiale non è probabilmente di qualità ed in estate, con il sole cocente, presumiamo invece che possano servire come piastre per cucinare !!! Le pattumiere il giorno dell’apertura si trovano senza buste. La “LECCATINA” di vernice data al muro nel lato discesa che porta verso il locale del ex Servizio giardini è eloquente sull’attenzione posta all’esecuzione dei lavori.
La cartellonistica non esiste, sono rimasti vecchi cartelli illeggibili;
Non è stata messo in sicurezza una centralina, presumibilmente elettrica, davanti alla fontanella nel lato superiore e delle fontanelle è visibile la scarsità di manutenzione .
L’Area cani è diventata da subito un’area ” dormitorio” come si vede nelle foto.
La potatura degli alberi ci sembra non essere sta eseguita o non eseguita a regola d’arte ed alcuni rami sono ad altezza d’uomo. E’ stato messo in opera un materiale a quadrati verdi sull’area bimbi che già si muovono perché al di sotto, probabilmente, il terreno o il massetto non è stato ben livellato e si percepiscono al passaggio chiaramente delle buche.
E una recinzione dell’area giochi sarebbe costata troppo visti i cani in libertà ? infine dubitiamo della bontà, rispetto alla durata, dei materiali usati sia nelle discese probabilmente cementate (non era meglio un mattonato anti scivolo o i “sanpietrini” ? ) e sul brecciolino (chiamiamolo cosi) per la copertura delle aree dove già di formano, ad ogni pioggia, pozze e laghetti. per ultimo l’area dell’ex Servizio Giardini che invece di restituirla alla cittadinanza, non hanno trovato di meglio che “murarla” e coprire le vergogne con dei teli verdi.
Tutto questo è documentato fotograficamente. Inoltre niente video sorveglianza, niente piano (forse) di apertura e chiusura della villa -vedremo questa sera ! – e niente piano di manutenzione programmata a nostra conoscenza e per quello che ci risulta neppure del VII Municipio.
Come del resto “inaugurazione” (rinviata) e apertura dei cancelli improvvisata.
Insomma, da una fatto positivo si è avuta la capacità di tradurla, con i soldi dei cittadini, in una riqualificazione “discutibile” e sotto molti aspetti incompleta !

   

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.