Via Tuscolana, arrestata coppia di rapinatori

immL’indagine che ha portato gli investigatori della Polizia di Stato al rinvenimento di due pistole, una con la matricola abrasa e perfettamente funzionante, l’altra risultata poi una replica, nasce da un furto consumato nella scorsa notte in una sala scommesse del quartiere tuscolano.
In quell’occasione, nella flagranza di reato, gli agenti del Reparto Volanti hanno arrestato P.E., 40enne romano, mentre era ancora dentro la sala slot e cercava di aprire la cassa; particolare non trascurabile, il ladro era entrato nell’esercizio commerciale utilizzando le chiavi.
Gli investigatori del commissariato Tuscolano, diretti dal dottor Fabio Abis, hanno accertato che P.E. e la sua compagna, B.V. 30enne romana, erano entrati in possesso delle chiavi sottraendole, con la minaccia di due pistole, ad uno dei dipendenti della sala slot.
I poliziotti, intuendo che le armi erano state poi occultate in un posto sicuro, hanno pedinato la ragazza e tenuto d’occhio P.E. che nel frattempo era stato posto agli arresti domiciliari.
La pazienza degli investigatori è stata premiata; non volendo la ragazza li ha condotti in un appartamento posto sempre lungo la via Tuscolana. Quando gli uomini del dottor Abis hanno perquisito “il covo” all’interno non c’era nessuno ma, nascoste tra gli effetti personali della ragazza, sono state trovate le due armi.
Chiusa l’indagine agli investigatori non è rimasto altro da fare che procedere all’arresto di B.V., rintracciata presso l’abitazione del suo complice/compagno.

 
 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.