Via Cerveteri: per la scritta omofoba si usa Luxuria

C’è chi utilizza anche la nota attivista lgbt Vladimir Luxuria, al secolo Wladimiro Guadagno da Foggia, per offendere l’avversario calcistico facendo abbastanza esplicito riferimento agli orientamenti sessuali dell’intelligente ex parlamentare.

E’ quanto emerge dalla scritta sul muro di via Cerveteri, proprio davanti all’ingresso dell’Istituto “Margherita di Savoia”.

La scritta con vernice nera recita “Luxuria romanista”, con l’evidente (e stupido) scopo di denigrare il tifoso giallorosso affiancandolo allo status dell’ex deputata di Rifondazione Comunista. Almeno questa è la più comune lettura, sebbene da romanisti si potrebbe essere orgogliosi di annoverare una persone così coraggiosa, combattiva e intelligente come l’ex parlamentare.

Il guaio vero è che è la prima volta che offese di questo genere, anche più gravi, emergono dal mondo del tifo calcistico. L’immagine di Anna Frank con indosso una maglia della Roma è stata affissa, attraverso adesivi, all’interno dello stadio Olimpico. Per la serie, utilizzando una vecchia battuta, che la mamma dei cretini è sempre incinta.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.