Via Britannia, aggredisce le vittime e poi scappa con la refurtiva

E’ successo ieri tra le undici e mezzanotte, quando una donna e due uomini sono stati percossi e rapinati a distanza di mezzora mentre passeggiavano in via Britannia. L’ autore delle rapine è un italiano che ha creduto di farla franca, ma è stato arrestato poco dopo presso la sua abitazione dai poliziotti risaliti a lui, grazie alle minuziose descrizioni fisiche fornite dalle vittime e alla geolocalizzazione del cellulare rubato ad una di esse e cadutogli a terra. Subito è arrivata la segnalazione al 112 NUE, è proprio l’uomo aggredito   che riferisce di essere stato colpito con un violento pugno al volto ed essere stato scaraventato a terra per poi essere derubato di borsello, cellulare e chiavi della macchina. Sul posto immediatamente sono accorsi i poliziotti che, raccolte le descrizioni fisiche e le modalità della rapina, hanno fatto scattare le ricerche in zona. Dopo pochi minuti, una nuova richiesta arriva al NUE: questa volta è una donna che riferisce all’operatore di essere stata aggredita, scaraventata a terra e poi rapinata della sua borsa mentre camminava a piedi insieme ad un suo amico in via Britannia. Partite subito le ricerche grazie alle indicazioni delle vittime cosi è stato rintracciato il rapinatore mentre tornava a casa. Con ancora indosso i vestiti sporchi di sangue, identici a quelli descritti dalle vittime, è stato fermato e portato negli Uffici del commissariato San Giovanni. Riconosciuto senza ombra di dubbio dalle parti lese, C.M.  24enne romano, è stato arrestato per rapina continuata e lesioni personali.

   

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.