Tuscolano: cerca di svaligiare abitazione ma inquilini reagiscono

E’ stato colpito con la stessa arma – un cacciavite – utilizzata per entrare furtivamente in un appartamento al Tuscolano. Protagonista della vicenda, un cittadino serbo di 31 anni che ieri sera è evaso dagli arresti domiciliari, ai quali era stato condannato dopo essere stato arrestato per furto appena 6 giorni fa.Entrando furtivamente nell’abitazione, il malvivente si è però trovato di fronte i due affittuari, entrambi cittadini romeni; aggredendo subito la donna con un cacciavite, per poi colpirla al volto, rubandole un vaso di ceramica contenente denaro contante.

L’altro inquilino è quindi intervenuto in aiuto; ne è nata una violenta colluttazione con il malvivente, terminata con il ferimento di quest’ultimo, colpito per 2 volte dallo stesso cacciavite che aveva in mano. Ad intervenire sono stati gli agenti della Polizia di Stato del reparto volanti e del commissariato Appio –Nuovo che hanno ricostruito l’intero avvenimento. La donna ferita è stata soccorsa e curata con alcuni punti di sutura, mentre l’inquilino che ha bloccato il ladro ferendolo, è stato fermato e accompagnato negli uffici di Polizia, dove gli inquirenti stanno valutando la sua posizione. Per il ladro – M.A., serbo con precedenti penali – gravemente ferito e attualmente ricoverato in ospedale, scatterà l’arresto per i reati di evasione e rapina.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.