Stazione Tuscolana: arrestato rumeno che accoltellò connazionale

poliziaIl fatto risale al 5 novembre scorso quando, a seguito di una lite per futili motivi, in piazzale della Stazione Tuscolana, un romeno, armato di coltello, ha ferito al torace un connazionale.
La vittima, soccorsa dal 118, è stata trasportata in ospedale dove è stata ricoverata in prognosi riservata per una ferita da taglio all’emitorace sinistro, in prossimità del cuore.
Grazie alle immagini riprese da alcune telecamere della zona e alle dichiarazioni di alcuni testimoni, gli investigatori del commissariato San Giovanni, diretto dal dr. Massimo Improta, in pochi giorni, sono riusciti a ricostruire l’accaduto e ad individuare l’aggressore, un “clochard” della zona.
Acquisiti elementi sufficienti e utili per il suo rintraccio, i poliziotti hanno pianificato alcuni servizi di appostamento presso lo scalo ferroviario Roma – Tuscolana in attesa dell’ aggressore che, giornalmente, era solito recarvisi per consumare il pasto offerto dalla Caritas.
Identificato per S.N. romeno di 66 anni, in Italia senza fissa dimora e con vari precedenti di Polizia, al momento del fermo indossava ancora gli stessi abiti del giorno dell’aggressione.
In tasca, gli agenti hanno rinvenuto il coltello a serramanico tipo “svizzero” con una lama di circa 7 cm..
Sottoposto a Fermo di Polizia Giudiziaria, è stato accompagnato in carcere.
Dovrà rispondere di tentato omicidio e di porto illegale di arma da taglio.

 

 
 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.