Il servizio di Sky su Pamela: “Ponte Lungo come il Bronx”

Ponte Lungo, spartitraffico tra il quartiere Tuscolano e Appio Latino. Un territorio ricco di storia sia da un punto di vista paesaggistico che storico e sociale. Sicuramente con molti problemi da risolvere, ma per noi che lo viviamo tutti i giorni, un quartiere piuttosto vivo, ben collegato, ricco di iniziative sociali, di cultura, di buone scuole e di brava gente. E Ponte Lungo era anche il quartiere di Pamela Mastropietro, nata proprio in via Saluzzo, la povera ragazza massacrata a Macerata. Tutti in zona se la ricordano bene, quella ragazza con i capelli lunghi che passava le giornate con mamma Alessandra nel salone di bellezza vicino piazza Re di Roma. Anche se mancava da tempo, da quando era entrata in una comunità di recupero per cercare di risolvere — come aveva fatto già altre volte — i suoi problemi. Soprattutto quelli con le droghe. Una ghiotta occasione per Sky Tg24, per rendere il tutto ancora più noir, per infiocchettare un bel pacchetto denso di degrado droga e gente pericolosa. E cosi il servizio andato in onda su Sky Tg24, di Chiara Cerqueti , giornalista sky, esordisce proprio in questo modo descrivendo Ponte Lungo come una nuova Scampia dove il degrado ha coperto ogni cosa, dove la gente ha paura ad uscire di casa e le piazze della droga si popolano in qualsiasi ora del giorno e della notte. Ponte Lungo non è mai stata una zona border line, a via Gela abitava Marcello Mastroianni, a Piazza Ragusa Silvana Mangano e tanti altri, una zona amata da molti artisti, dove le case costano un occhio della testa ed è a due passi dal centro. Basta guardare il servizio per capire che la giornalista in questione, L’Appio Tuscolano non lo conosce proprio.
 

  

Share

6 risposte a Il servizio di Sky su Pamela: “Ponte Lungo come il Bronx”

  1. Manuela scrive:

    l’ho sentito in diretta, ho scritto un post anche io su questo servizio vergognoso, ed ho scritto a Sky tg inviandogli una mappa con indicata dove si trova via Saluzzo, la loro periferia est degradata. Non si perde occasione per fare racconti dai toni cupi e forti pur di essere d’impatto, e questo non è giornalismo, di certo.

  2. Anonimo scrive:

    Come si fa a descrivere una delle zone semi-centrali di Roma ,a 500 mt dalla Basilica di S.Giovanni come un luogo degradato ? …! Se è sufficiente proporre una immagine di un muro con una scritta vandalica per definire il posto un a zona degradata,siamo fuori dalla realtà. Non è così che si fa buona e corretta informazione. La giornalista rifletta ….!

  3. Anonimo scrive:

    Trovo vergognoso descrivere un quartiere di roma come ponte lungo come quartiere degradato, perché una povera ragazza è stata uccisa altrove
    Come al solito i giornalisti giudicano senza sapere .
    Invito questa signore a trascorrere del tempo nel nostro quartiere e poi giudicare
    Piuttosto che parlare senza senso
    Credo che per rispetto a questa povera ragazza si debba tacere tutti e lasciare in pace la famiglia ,

  4. Enzo scrive:

    Non so come possa esserle venuto in mente di dire quelle cose senza senso: appena cala il sole la gente ha paura? Ma di cosa parla, dove vive questa sedicente giornalista! Vorrei che andasse davvero in qualche posto dove si ha paura ma senza che cali il sole….a Caracas, san salvador, Chicago etc
    Un servizio falso e mediocre almeno quanto lei

  5. Sonia scrive:

    Informazione vergognosa. Invito a scrivere un commento all’attuale direttrice Sarah Varetto, è su twitter @sarahvaretto

    La Sede di Sky TG24 in Roma è in Via Salaria, 1021
    Numero di telefono: 06882819175

    numero di fax per segnalazione Abusi (alla proprietà intellettuale) 02-308015799

  6. Marco Tanin scrive:

    Questa e’ la solita, immancabile e veramente sciapa dimostrazione, di come la parola GIORNALISMO non appartiene a tale gente televisiva.Riesce,questa gentaccia,grazie alla complicita’ dei vari Signori Direttori che a loro volta prendono fiumi di soldi dagli abbonati,a raccontare stronzate quando vogliono e possono!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.