Scala Santa sfregiata: da oggi la puoi salire con gli scarponcini

scala santa

Foto (gruppo Appio Tuscolano IX)

La Scala Santa completamente coperta da un enorme cartellone pubblicitario di una nota marca di calzature. Tralasciando il fatto che la Scala Santa si dovrebbe salire in ginocchio, quindi piazzare li un enorme scarponcino risulta anche di cattivo gusto, ma come si può sfregiare cosi un monumento di un importanza storica e architettonica di questa portata , fosse anche per una ristrutturazione a costo zero. Qualcuno dirà: ormai i cittadini sono abituati: questo è il sistema utilizzato dalla soprintendenza per riqualificare chiese e palazzi storici a costo zero. La soprintendenza affida ad una società i lavori, la società si rifà vendendo pubblicità sui monumenti. Tutto questo a fronte di spese decisamente basse. In altre parole: la soprintendenza non si fa pagare abbastanza, mentre consente a chi prende in carico lavori e gestione della pubblicità spropositati guadagni. Sempre più Roma sotto scacco ovviamente a discapito dei turisti e dei romani che ancora cercano di considerarla la città più bella del mondo.

 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.