Respinta la mozione per la riapertura degli uffici anagrafici di Villa Lazzaroni

Respinta in Consiglio Municipale la Mozione per la riapertura, con urgenza, degli Uffici anagrafici di Villa Lazzaroni, presentata dal Consigliere Antonello Ciancio, mozione che ha raccolto 5 voti a favore, tra i nove consiglieri di opposizione, e 13 astensioni dai consiglieri della maggioranza 5 stelle.
Il Comitato delle Mura Latine, sostenitore di una battaglia importante per il nostro territorio, la riapertura della sede Municipale di via Fortifiocca, chiusa ormai da diversi mesi cosi’ prosegue:
La sede, che anni fa era l’eccellenza tra gli uffici anagrafici romani, è chiusa da molti mesi per adeguamento delle strutture, mancanza di personale e per l’emergenza COVID, su indicazione delle strutture centrali amministrative capitoline, con enormi disagi per tutta la popolazione residente nell’ex IX municipio, 120.000 persone, con un’età media piuttosto alta, che hanno portato alla raccolta di firme e alla conseguente mozione.
La Presidente del Municipio Monica Lozzi ha più volte smentito di voler chiudere l’anagrafico ma i mesi passano ed i cittadini si preoccupano.
Altri Municipi, nella stessa situazione, hanno scelto di mantenere i servizi in tutte e due le sedi, a giorni alterni, ma la volontà dell’amministrazione di chiudere o ridurre i servizi di Villa Lazzaroni si respira già da marzo 2013 quando la consigliatura Alemanno decise di ridurre il numero dei municipi.
Il nostro Comitato continuerà a seguire la questione ed a chiedere che le due sedi siano messe in grado di funzionare al meglio.
In ogni caso da domani fino a lunedì la sede riapre per erogare i servizi elettorali.
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.