Rapinavano coetanei a Villa Lazzaroni e al parco della Caffarella, arrestati tre giovani

Finalmente scovati e arrestati i tre componenti di una baby gang responsabili di due rapine a danno di loro coetanei nel parco della Caffarella e a Villa Lazzaroni.

La loro strategia si basava sulla violenza e il terrore; i piccoli rapinatori si avvicinavano alle loro vittime chiedendo dei soldi.. Al rifiuto di uno dei due, i tre con violenza rubavano tutto quello che riuscivano a sottrarre alle loro vittime, portafogli, telefonini, occhiali. Una prima rapina è stata commessa a Villa Lazzaroni lo scorso 20 giugno. La seconda rapina è stata consumata all’interno del Parco della Caffarella. La vittima, dopo esser stato colpita ad un occhio con un pugno, è stata rapinata di due catenine. Per l’aggressione il ragazzo ha riportato un trauma all’occhio con ferita lacero contusa, giudicata guaribile in 10 giorni.

Grazie alle denunce delle famiglie delle vittime, come riporta il Corriere.it, gli agenti della polizia di Appio hanno iniziato a sospettare che le due rapine fossero legate fra loro. Scandagliando i profili social dei due ragazzi riconosciuti i poliziotti sono riusciti a risalire anche al terzo. I tre giovani, su disposizione del gip, dovranno astenersi da qualsiasi contatto con le persone offese, attenersi alle indicazioni dei Servizi Sociali, con i quali devono mantenere un costante contatto, non allontanarsi dalle proprie abitazioni dalle 20 di sera alle 7 della mattina.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.