Ma è possibile che a Re di Roma si venga rapinati alle 19 di un sabato?

RediRoma2Un ragazzino di 14 anni viene avvicinato da un altro adolescente che gli chiede se ha da cambiare i soldi. Il giovanissimo spiega che non li ha e prosegue, ma a questo punto sbuca una baby-gang che circonda il malcapitato, lo picchia e prova a rapinarlo. Fortuna vuole che un signore di 51 anni interviene a sua difesa e riesce addirittura a bloccare uno degli aggressori. Gli altri si dileguano. Sicurezza fai-da-te.

Succede a piazza dei Re di Roma, zona centrale di una Capitale dove la microcriminalità sta tornando a crescere. E non accade di notte, ma alle 19 di un sabato pomeriggio. Un prefestivo di shopping natalizio, con tantissime persone impegnate a fare gli acquisti in via Appia Nuova.

Il ragazzino arrestato ha origini georgiane. Una Mini verde, scortata da due auto della polizia, ha fatto calare il sipario sulla triste vicenda. La vittima è stata costretta a finire in ospedale.

Il giorno dopo, di mattina, altri ragazzini erano all’ingresso della metropolitana di Re di Roma a chiedere 50 centesimi ai passanti.

Perché così pochi controlli in una delle piazza nevralgiche della zona?

 

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.