Luciana Turina e quell’affitto a San Giovanni

E’ tornata sotto i riflettori qualche mese fa, ma per una vicenda amara. Luciana Turina, 73 anni tra qualche giorno, cantante (ha vinto Castrocaro nel 1965) e attrice di numerose pellicole tra gli anni Settanta e Ottanta, ha raccontato nel corso di un’intervista le difficoltà e le sofferenze soprattutto dell’ultimo periodo a Roma, dovute principalmente a problemi economici.

Lombarda della provincia di Mantova, ha vissuto 41 anni a Roma, trentotto dei quali nel quartiere San Giovanni. “Quando mi hanno proposto di pagare in nero 1.500 euro al mese non ho avuto più la possibilità di farlo e me ne sono dovuta andare via – ha raccontato in un’intervista.

Ha preferito cambiare proprio città, dal momento che lei non guida, e trasferirsi a Palermo insieme al suo compagno Lino Emerico, che vive a lavora nella città siciliana. Poi una serie di interviste dove ha fatto emergere la delusione perché sperava che in Sicilia potesse tornare a lavorare a teatro e invece niente.

“La mia vita è difficile ogni giorno e, a pensarci bene, lo è sempre stata – ha dichiarato al Nuovo. “Ho fatto fatica ad affermarmi come artista per la mia fisicità, visto che agli inizi della mia carriera pesavo centoventi chili e non ero certo una bella donna. Ho studiato tanto eppure non è stato facile raggiungere il successo, perché nessuno mi ha mai regalato niente”.

Tanta amarezza generata soprattutto dalle ristrettezze economiche, a causa di una pensione intorno ai 500 euro mensili e all’impossibilità di ottenere il vitalizio della legge Bacchelli, perché non sono conosciuta all’estero.

Ha anche raccontato di aver chiesto aiuto a numerosi amici, tra i tanti a Lino Banfi con cui lavorò nel 1982 per “Vieni avanti cretino”. L’ha chiamato nel 2011 chiedendogli se avesse qualche ruolo da affidarle. Lui le ha inviato un vaglia da duemila euro e lo stesso ha fatto un suo caro amico di Roma che è voluto rimanere anonimo.

Una storia triste per un’attrice brava che avrebbe potuto offrire di più al suo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.