Laterano: scompare il centenario monsignor Proja

ProjaAveva compiuto 100 anni lo scorso 14 giugno. Monsignor Giovanni Battista Proja, noto canonico della basilica lateranense, s’è spento ieri mattina presso la casa di cura Villa Luisa, dove era ricoverato da circa un anno.
I funerali avranno luogo lunedì 2 ottobre nella basilica di San Giovanni in Laterano.
Nato il 14 giugno 1917 a Monte San Giovanni Campano (Frosinone), sacerdote dal 14 febbraio 1942, costituiva la memoria storica della basilica, avendo vissuto gli anni della seconda guerra mondiale.
Intervistato dal settimanale diocesano “Roma Sette” in occasione del 100° compleanno, ricordava i suoi incontri con ben nove pontefici. Di Giovanni XXIII evidenziava “l’estrema semplicità,”, mentre nel 2014 aveva incontrato Papa Francesco, proprio nella basilica di San Giovanni in Laterano: “Quando gli ho detto che ero il decano dei sacerdoti della basilica, che avevo 98 anni ed ero sacerdote da 73 si è chinato e mi ha baciato la mano – ricordava commosso.
Particolarmente devoto a San Tommaso d’Aquino, ciociaro come lui, per anni ha promosso pellegrinaggi attraverso un itinerario tomistico che terminava con la visita all’abbazia di Fossanuova, a Priverno, dove il santo morì nel 1274. 

(foto Roma Sette)

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.