La ministra Azzolina condanna il blitz dei ragazzi di estrema destra al liceo Augusto

“Non è una semplice provocazione, è un affronto a chi ogni giorno a scuola fa enormi sacrifici per garantire la sicurezza di tutti. Con la salute non si scherza”.

Lo scrive in un tweet la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, all’indomani del blitz degli studenti di estrema destra, appartenenti al Blocco studentesco, nel liceo “Augusto” di via Gela a Roma, dove oggi – tra l’altro – s’è registrato il primo caso di Covid-19.

Ieri un gruppo di sei ragazzi del Blocco Studentesco ha fatto irruzione allo storico liceo dell’Alberone. I giovani hanno scavalcato la cancellata, forzato la sorveglianza, e lanciato volantini dentro le classi contro l’uso delle mascherine. Recitano: “A distanza sociale solo le cozze”.

I ragazzi sono poi scappati scavalcando la cancellata su via Appia Nuova. Sul caso sono stati interessati il commissariato di polizia della zona e gli agenti della Digos.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.