Municipio: Incontro con la Presidente Lozzi circa la decisione di spostare alcuni uffici dalla sede di Via Fortifiocca

municipioMartedì 17 gennaio 2017 il Comitato di Quartiere Appio Alberone ha avuto l’opportunità di incontrare Monica Lozzi, Presidente del Municipio VII. L’incontro è stato proposto dalla stessa Presidente in seguito a una lettera inviata dal Comitato per chiedere spiegazioni in merito a notizie non confermate circa la decisione di spostare alcuni uffici dalla sede di Via Fortifiocca a quella di Cinecittà. Al colloquio ha partecipato anche il direttore del Municipio, dott. Menichini.

La preoccupazione del Comitato di quartiere è che l’accorpamento dei municipi ex IX e ex X possa trasformarsi in una graduale perdita di servizi e centralità per tutti i cittadini dell’ex IX, i quali rappresentano una fetta importante dell’attuale Municipio, con una alta incidenza di persone anziane e con una identità territoriale molto forte, viva e caratterizzata, che il Comitato ha intenzione di difendere.

L’accorpamento infatti ha già spostato il baricentro del quartiere, trasferendo la rappresentanza politica nella sede di Cinecittà privando i cittadini dell’ex IX della prossimità con i propri rappresentanti a cui erano abituati. Una perdita evidente e sentita. Detto questo, intendiamo vigilare sul fatto che non vengano spostati servizi dal nostro quadrante e che la sede del Municipio, tra l’altro una villa storica di valore, non venga abbandonata. Abbiamo ribadito la centralità della Villa Lazzaroni come patrimonio ambientale, sociale e culturale da preservare e mantenere, come pure le altre Ville del quadrante ex IX (Villa Lais, Villa Fiorelli). La Presidente ha colto l’occasione per informarci sulle attività in corso quali la prossima sistemazione del Teatro di Villa Lazzaroni, oggetto di uno stanziamento per circa 100mila euro, come prima azione per restituire alla cittadinanza un centro di attrazione culturale e sociale all’interno della stessa Villa.

Come abbiamo potuto verificare durante il colloquio con la Presidente e il Direttore del Municipio, in questi giorni sono in effetti in corso dei trasferimenti: a spostarsi sono gli uffici di staff, quelli di diretta dipendenza con la Direzione, una scelta funzionale a una più efficiente gestione del Municipio. E’ inoltre già programmato anche un accorpamento e una riorganizzazione degli attuali due presidi di Polizia Municipale.

La Presidente Lozzi, però, è stata molto chiara e aperta nell’ affermare che intenzione di questa giunta è tutelare i servizi di prossimità con il cittadino nella sede di via Fortifiocca. Il Comitato ha accolto con grande sollievo questa posizione, sottolineando che per “servizio” intende non soltanto gli sportelli di front office (quelli posti al primo piano, per semplificare) ma anche gli uffici – attualmente siti ai piani superiori – in cui lavorano i funzionari che si occupano delle varie aree (scuola, sport, servizi sociali, manutenzione del territorio…)” .

A questo proposito, il colloquio non ha permesso di chiarire quanti servizi non di immediata prossimità con il cittadino verranno mantenuti in via Fortifiocca. Per fare alcuni esempi: gli uffici che hanno competenza sulle pratiche edilizie, o quelle per le pratiche commerciali. Sono sezioni ai quali in genere (ma non sempre) fanno riferimento i tecnici, ma trattandosi di questioni che riguardano la vita e il lavoro dei cittadini come Comitato chiediamo espressamente che anch’essi vengano lasciati nella sede di via Fortifiocca.

Il Comitato, ringraziando la Presidente per la disponibilità all’ascolto fin qui sempre dimostrata, ha chiesto infine che questi intendimenti e rassicurazioni sui programmi di riorganizzazione possano al più presto trovare una ufficialità tramite atto formale che rappresenti la volontà della giunta di tutelare l’accesso ai servizi della cittadinanza dell’ex IX presso la sede di via Fortifiocca.

(Comitato di quartiere Appio Alberone)

 
 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.