Comitato via La Spezia: siamo basiti dalle parole del consigliere Stefàno

PiantinaRiceviamo e volentieri pubblichiamo:

 

Buonasera,

abbiamo letto le dichiarazioni del consigliere Stefano e come abitanti della zona siamo sempre più basiti.

Ognuno di noi, come i citati sogni (“strumentalizzati”) dei bambini della Carducci, che vivono nel cuore di una metropoli e non in campagna, vorrebbe un ambiente analogo a quello della Val d’Orcia al centro di Roma, con alberi da frutto, freschi ruscelli e cherubini. Ma, con concretezza, sappiamo che è pura utopia.

Ci chiediamo dove stava il consigliere sensibile all’ambiente quando per i cantieri della metro C, proprio qui a San Giovanni, è stato sacrificato lo storico giardinetto con panchine di largo Brindisi (quanti anziani  rimpiangono quella “pinetina”), sono stati tagliati decine di alberi in via Sannio e in piazzale Ipponio, è stato cementificato tutto il cementificabile per installare i tanti sfiatatoi della metro, gli ascensori e quant’altro.

Ora sbucano i sogni ecologisti per salvare 200 metri (malridotti non per il traffico ma per l’assente manutenzione) dei 14 chilometri di Mura aureliane chiudendo viale Castrense, sbocco naturale della tangenziale e una salvezza per la zona. Mentre altrove, come in corso d’Italia, le Mura sono costeggiate da sottopassi.

Il problema vero, così come avvenne con il serpentone di due chilometri a Corviale, è che i progettisti si beano delle loro realizzazioni ma non pensano a chi le deve vivere. Così la chiusura di viale Castrense ci sconvolge: dove parcheggeranno le auto gli abitanti della zona? Dove finiranno le macchine che fuoriescono dalla tangenziale, si farà una megabuca per farcele finire dentro? Chi da San Giovanni deve andare a lavorare a Malagrotta o a Trigoria potrà usufruire di efficienti mezzi pubblici improvvisamente raddoppiati (con l’Atac a pezzi)? Non riusciamo a capire, secondo quanto dichiarato dal politico, come faccia a ridurre drasticamente il traffico in tre mesi, quando non ci sono riusciti sindaci in dieci anni di mandato. I sogni son desideri, ma questa è utopia…

Il Comitato via La Spezia

6 risposte a Comitato via La Spezia: siamo basiti dalle parole del consigliere Stefàno

  1. Paolo M. scrive:

    Cioè nonostante i soldi spesi, vi ritrovate strade nuove, nuovi impianti ed illuminazioni, Stefàno prevede di spendere ulteriori fondi pubblici per le vostre zone, nonostante chi doveva provvedere a cambiare le cose ante cantiere o segnalare ha dormito per 10 anni. Vi lamentate ancora! Cosa dovremmo dire noi delle periferie dove dopo 11 mesi non si è visto nessun cambiamento, ma quel che è peggio nessun progetto è stato proposto? Poi sinceramente non ho capito perché Stefàno è mesi che parla solo di questa zona? Ha superato i 10 post sul suo profilo comprese, le strisce, chiamarla preferenziale è troppo, su via Emanuele Filiberto?

  2. Giulia scrive:

    Si può iscrivere al Comitato di via La Spezia anche chi non abita a via La Spezia ma in via Savona? Pure noi ci preoccupiamo ddella chiusura di via Castrense perché molto traffico finirebbe su via Caltagirone e nelle nostre strade. Ma chi le pensa queste cose?

  3. Sebastiano scrive:

    Paolo e Giulia fate bene a farvi sentire altrimenti pare che a Roma esistano solo i problemi dei bambini genitori della Scuola “Carducci”!…Hanno restituito quella zona che è un gioiello e magari col tempo dei miglioramenti si possano fare ma che non stessero a fare il quotidiano piagnisteo a favore di qualche sobillatore del PD che da tempo gira da quelle parti…Roma ha anche altri problemi mooooooooooooolto più urgenti.

  4. Mariuccio scrive:

    anch’io mi voglio iscrivere al comitato di Via La Spezia!
    come si fa?

  5. scusate ma chi diavolo è il comitato via la spezia? chi è il referente? quando mai vi siete fatti vedere in alcun evento che negli ultimi tempi ha riguardato la zona?

    dire che è un fake è poco…

  6. Alessia scrive:

    Non so chi sia il comitato via la Spezia ma sicuramente dicono cose più ragionevoli rispetto ad altri comitati di zona che rappresentano solo se stessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.