Cinecittà Film Festival, dal 7 al 10 luglio

I_soliti_ignoti_3Negli ultimi anni lo smantellamento di Cinecittà Studios ha subito un’accelerazione provocata dalla gestione di Luigi Abete che ha innescato un meccanismo di indebitamento grave e senza precedenti. Da quattro anni infatti si cerca di licenziare le maestranze di Cinecittà Studios con la scusa che il cinema è un settore in crisi, e si tenta di realizzare un progetto che prevede 400 mila metri cubi di cemento in funzione del commercio e dell’intrattenimento.

Solo la costante lotta dei lavoratori è riuscita ad impedire questo colpo mortale a Cinecittà. Nella vertenza molti cittadini hanno contribuito alla resistenza, affiancando le maestranze in tutte le lotte di questi ultimi anni.

Da queste premesse ha preso vita, tre anni fa, il CINECITTA’ FILM FESTIVAL, evento autogestito che vuole essere partecipato e popolare, che sappia valorizzare la grande produzione cinematografica di Cinecittà proiettando i grandi capolavori della fabbrica dei sogni italiana e le opere che oggi non trovano distribuzione.

Il festival vuole essere anche un luogo di discussione e riflessione sul futuro degli Studios attraverso il coinvolgimento della cittadinanza ma anche delle istituzioni e del mondo del cinema, coinvolgendo autori, registi e attori, ma anche i sindacati, le forze politiche.

Sarà un’occasione di incontro per la cittadinanza e di intrattenimento dove gratuitamente sarà possibile vedere i grandi capolavori prodotti a Cinecittà e godersi il parco degli acquedotti al tramonto, una location altrettanto celebre.

 

Programma

GIOVEDÌ 7 LUGLIO
AREA SWITCH-BACK
h. 11.00-13.00 Laboratorio di cinema: realizzazione di un film-documentario
A cura dell’Ass. Culturale Greve61;
h. 18.00 I doc “il fattore umano” di Francesco Rossi e Matteo Alemanno (2014) 70′;

h. 20.00 Il cinema d’incanto: Storie per piccoli e grandi spettatori corti d’animazione dello studio Controlzeta lab – “Porco Rosso” di Hayao Miyazaki (1992) 102′;

ARENA GRANDE
h. 19.00 Incontro/dibattito “Cinecittà Studios. Le lotte dei lavoratori e delle lavoratrici del cinema”;

h. 21.00 Brano tratto dal film “Quo Vadis?” di Enrico Guazzoni (1913) 3′;

h.21.15 Film in concorso “Rino – La mia ascia di guerra” di Andrea Zambelli (2015) 56′;

h.22.30 Made in Cinecittà “Il racconto dei racconti – Tale of tales” di Matteo Garrone (2015) 134′;

VENERDÌ 8 LUGLIO
AREA SWITCH-BACK
Lezioni di storia del cinema
h. 10.00-12.00 “Le poetiche del documentario italiano” – Emiliano Morreale (Università La Sapienza);
h. 11.00-13.00 Laboratorio di cinema: realizzazione di un film documentario, a cura dell’Ass. Culturale Greve61;

h. 17.00 I doc “High Low Cost – Storie ai limiti del grottesco (e dell’Aeroporto di Ciampino)”, Produzione Fujakká – sostegno al cinema indipendente;

h. 19.00 “Qualcosa di noi” di Wilma Labate (2014) 74′, a seguire incontro con la regista;

h. 21.15 Il cinema d’incanto: Storie per piccoli e grandi spettatori corti d’animazione dello studio Controlzeta lab “Ernest & Celestine”, di S.Aubier, V.Patar, B.Renner (2011) 81′;

ARENA GRANDE
h. 19.00 Incontro/dibattito “Periferie: storie di cinema collettivo e partecipato”;

h. 21.00 Film in concorso “Bangland”, di Lorenzo Berghella (2015) 60′;

h. 22.30 Made in Cinecittà “I soliti ignoti”, di Mario Monicelli (1958) 111′ – Film sonorizzato da Andrea Biondi & Urban Tribe;

SABATO 9 LUGLIO
AREA SWITCH-BACK
h. 10.00-12.00 Lezione di storia del cinema – Fabrizio Natalini (Università Tor Vergata)
h. 11.00-13.00 Laboratorio di cinema: realizzazione di un film-documentario, a cura dell’Ass. Culturale Greve61;

h. 18.00 I doc “87 ORE” di Costanza Quatriglio (2015) 75′;

h.20.00 Il cinema d’incanto: Storie per piccoli e grandi spettatori – corti d’animazione dello studio Controlzeta lab – ” Arrugas-Rughe”, di Ignacio Ferreras (2011) 90′;

ARENA GRANDE
h.19.00 Incontro/dibattito “Cinema e diritti umani. Violenza di Stato e reato di tortura”;

h. 21.00 “Secchi”, di Edoardo Natoli (2013) 12′;

h. 21.15 Film in concorso “Il Nostro Ultimo”, di Ludovico Di Martino (2016) 90′;

h.23.00 Made in Cinecittà: “Profondo rosso”, di Dario Argento (1975) 106′

DOMENICA 10 LUGLIO
AREA SWICH-BACK
h. 10.00/11.00 Passeggiata per il Parco degli Acquedotti alla scoperta dei luoghi scenario di numerosi film;
h. 11.00-13.00 Laboratorio di cinema: realizzazione di un film-documentario, a cura dell’Ass. Culturale Greve61;

h. 17.30 “Marciapiede” di Christian Filippi (2015) 14′

h.18.00 I doc “Mare Chiuso – Closed Sea” di Andrea Segre e Stefano Liberti (2012) 60′

h.20.00 Il cinema d’incanto: Storie per piccoli e grandi spettatori
corti d’animazione dello studio Controlzeta lab “Azur e Asmar” di Michel Ocelot (2006) 99′;

ARENA GRANDE
h.19 Incontro/dibattito “Migrazioni. Percorsi e visioni oltre il filo spinato delle frontiere”;

h. 21.00 “Boxeur” (2016) 7′ – Realizzato nell’ambito del corso “La CineOfficina”, a cura dell’Ass. culturale Greve61;

h.21.15 Film in concorso “Unonessuno”, di Daniele Vicari e Imogen Kusch (2015) 50′;

h.22.30 Made in Cinecittà: “Le avventure acquatiche di Steve Zissou”, di Wes Anderson (2004) 119′.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.