Caffarella, deturpata la cisterna romana, al via la ripulitura

fari_001 (1) (1)

Qualche notte fa i soliti vandali, ma forse sarebbe meglio chiamarli imbecilli, armati di bombolette spray, hanno riempito di scritte la Cisterna Ninfeo della valle Caffarella, restaurata di recente (Gennaio 2016 – riaperta al pubblico). La solita storia, stupidi ragazzotti che non hanno meglio da fare che imbrattare i beni pubblici, figli del niente e con nessuna motivazione. Ma ora la buona notizia. Perchè si stagià lavorando per riportare all’antico splendore le pareti esterne della Cisterna Ninfeo (III d.C.). L’ente parco regionale dell’Appia Antica in contatto con l’Ama sono partiti con il servizio di idrosabbiatura, una tecnica specifica per ripulire i monumenti dalle vernici delle bombolette spray. Già al lavoro, si dovrebbe ripulire il tutto in tempi brevi. Inoltre un plauso all’intervento dei volontari (coordinati dai vertici del parco regionale dell’Appia Antica) che domenica hanno ripulito il letto del fiume Almone dall’immondizia.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.