Ma Arbore merita una mostra del genere?

Cartello_ArboreMartedì 22 dicembre, ad appena tre giorni dall’apertura, la mostra di Arbore a Testaccio è stata già chiusa. Motivo: una registrazione della Rai. Delusione e rabbia da parte del pubblico accorso. Se la chiusura è stata indicata nel sito internet (ovviamente consultato solo da pochi), nei tanti cartelloni per Roma – come testimoniato nella foto scattata all’Appio-Tuscolano – non c’è traccia di questa indicazione. Così come non c’è stata traccia nello striscione d’ingresso della mostra a piazza Giustiniani. C’è di più: alcuni che hanno visitato la mostra, dicono che l’esposizione non vale i ben 12 euro di biglietto d’ingresso. E per chiedere informazioni c’è un numero a pagamento, prefissato dal 199. L’organizzazione è affidata a Civita, marchio che furoreggiò all’epoca di Veltroni sindaco.

 
 
 
 
 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.