Appio Tuscolano: Posti di blocco e perquisizioni, ecco l’offensiva per la sicurezza

È scattato ufficialmente il piano straordinario con controlli ancora più serrati nelle periferie e non solo. Prima l’aumento di carabinieri e poliziotti. Poi la presenza istituzionale con iniziative politiche e il miglioramento dell’illuminazione e nuove telecamere in punti nevralgici della Capitale. Come annunciato venerdì scorso dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, ieri ha debuttato la task force di 250 uomini dedicata all’offensiva contro le bande che gestiscono lo spaccio in 20 piazze, più altre otto della movida. La Questura ha deciso di cominciare proprio dall’ Appio Tuscolano da dove sono stati uccisi Fabrizio Piscitelli, capo ultrà laziale, e Luca Sacchi, personal trainer, e dove Ennio Proietti è caduto per errore sotto i colpi del complice durante un assalto in un bar.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.