Appio, messa in piega stupefacente: droga nascosta nei bigodini

1

Meches, extension e messe in piega. Ma, fra una sforbiciata e l’altra, anche cocaina, marijuana e hashish. Prodotti indispensabili per garantire quei tagli «stupefacenti», richiesti dai clienti più esigenti. Soprattutto uomini. Dall’esterno sembrava uno dei tanti saloni di bellezza destinati al pubblico femminile che spuntano come funghi fra le strade dell’ Appio-Tuscolano ormai da qualche anno. Ma una volta dentro all’hair stylist, la gamma dei servizi offerta alla clientela non si limitava ai soli trattamenti per capelli, prevedendo, oltre ai colpi di sole e alla permanente, droghe di ogni tipo. A scoprire la centrale dello spaccio allestita all’interno di un esercizio commerciale all’Appio sono stati i poliziotti della Squadra Mobile al termine di una lunga serie di appostamenti all’esterno del negozio dove, insieme alle tante donne alla ricerca di un nuovo look, si aggiravano inspiegabilmente molti uomini, alcuni dei quali caratterizzati da incipiente calvizie. Un viavai continuo e frenetico che ha insospettito non poco gli agenti, che lo scorso venerdì si sono presentati nel negozio, arrestando il titolare, un parrucchiere 46enne, nato ad Albano, sorpreso mentre vendeva stupefacenti ad un uomo, un carrozziere della zona.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.