Appio Latino, giù il prezzo delle case: -4,2% nel secondo trimestre

Roma chiude il secondo trimestre dell’anno con un andamento ribassista dei valori dell’usato, pari a una variazione negativa dello 0,7% rispetto al trimestre precedente, attestandosi a 2.865 euro/m2.

Stando ai dati del marketplace immobiliare idealista il valore medio degli immobili nella Capitale è calato del 2,8% negli ultimi 12 mesi.

Prosegue la congiuntura sfavorevole in 19 delle 27 zone in cui è suddivisa la mappa del mercato romano: Malagrotta-Casal Lumbroso-Ponte Galeria (-9%), Appio Latino (-4,2%) e Monte Sacro (-3,5%) sono le aree più sensibili al calo dei valori nel trimestre appena trascorso. Subito dietro seguono Trionfale-Monte Mario (-2,9%) e Trigoria-Castel di Leva (-2%) , mentre nel resto dei quartieri evidenziano ribassi contenuti sotto il 2%, da Roma est-Autostrade (-1,9%) ai Parioli, Cassia-Flaminia e Nomentano-Tiburtino, passando per il Centro, tutti con un calo dello 0,4%.

Nella classifica delle zone che sono cresciute di più segnaliamo: Portuense-Magliana (+3,9%), Prati e Casalotti-Selva Nera-Valle Santa (2,4%) e Aniene-Collatino (2,8%). Gli altri segni positivi riguardano Ottavia-Primavalle (0,6%), Giustiniana-La Storta-Olgiata (0,2%) e Garbatella-Ostiense (0,1%).  I prezzi al top della capitale riguardano il Centro e le zone più residenziali a nord della città: il valore al metro quadro più alto è quello del Centro storico (6.023 euro/m2), seguito da Prati (5.017 euro/m2), i Parioli (4.955 euro/m2) e Nomentano-Tiburtino (4.326 euro/m2)).

(Fonte: Trend- OnLine)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.