Locanda Rigatoni: ancora uno striscione omofobo : “Basta froci”

1

Non accennano a placarsi le polemiche dopo il licenziamento del cameriere autore della scritta omofoba sullo scontrino alla locanda Rigatoni. E questa notte  è apparsa una scritta «Basta froci»: firmato Lotta Studentesca, presso la sezione di Forza Nuova vicino via Taranto. Un’altra azione dimostrativa che fa alzare la tensione sopratutto dopo quella effettuata tra la notte del 21 e del 22 luglio, quando un gruppo nutrito di persone ha lasciato appeso davanti al ristorante “La locanda Rigatoni” un messaggio intimidatorio, con scritto “Licenziato dalla vostra omofollia”: il riferimento è al cameriere autore dello scontrino omofobo. La difesa del cameriere licenziato  per aver scritto “Pecorino no, Froci sì” sullo scontrino fiscale di una giovane coppia omosessuale, è la dimostrazione che, malgrado le numerose battaglie fin qui svolte contro l’omofobia, esistono ancora persone che non accettano la diversità sessuale. Il locale è rimasto chiuso per timore di ripercussioni ed i gestori hanno denunciato di aver ricevuto decine di minacce di morte da parte di ignoti. In tutta risposta, tantissimi utenti della rete hanno deciso di esprimere la propria vicinanza alla giovane coppia commentando negativamente il comunicato di rivendicazione del gesto, pubblicato sulla pagina estremista Facebook “Italia agli italiani- Roma”, ricevendo, in tutta risposta, insulti e minacce.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*