Le case cinematografiche nell’ Appio

cines

Nel 1906 fuori Porta San Giovanni si situò la Cines che poi si trasferì in via Veio occupando fino agli anni ’50 una vasta area fino a Piazza Tuscolo. Nel 1914 nacquero sulla Circonvallazione Appia gli stabilimenti della Caesar film successivamente assorbiti dalla Scalera film e quindi dalla Titanus- Appia, demoliti nel 1967 per far posto a palazzi condominiali.
La Caesar film Fu fondata nel 1914 da Giuseppe Barattolo. Produsse innumerevoli film muti e sonori, volti a mettere in risalto alcune grandi personalità del mondo dello spettacolo scoperte dallo stesso Barattolo. L’esempio più lampante è quello di Francesca Bertini, protagonista del periodo d’oro del cinema muto italiano.
Gli stabilimenti si trovavano a Roma, in fondo a via della Circonvallazione Appia n° 180, accanto alla Via Latina nei pressi della ferrovia, successivamente furono rilevati dalla Scalera Film e alla fine dalla Titanus- Appia, sino alla demolizione avvenuta nel 1967; l’area liberata fu subito occupata dalla fabbricazione di alcuni grossi condomini. Con la demolizione di questo teatro di posa, scompare dalla parte sud di Roma, l’ultimo centro di produzione cinematografica dei tanti presenti nella zona, al di fuori di Cinecittà
Quasi di fronte agli studi della Caesar Film, oltre la ferrovia si trovavano gli stabilimenti della SAFA a via Mondovì 33, poco più distanti i grandi teatri della Cines a via Veio, scomparsi già in anni precedenti.
scalera

(foto appiotuscolano blog)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*